Top

Panama e isole San Blas in catamarano, Capodanno 2021-2022

ITINERARIO DI VIAGGIO

Panama, 30 Dicembre 2021 – 08 Gennaio 2022

30 Dicembre: FIRENZE-PANAMA

Partenza dall’aeroporto di Firenze alle ore 06.35 con volo KLM, cambio a Amsterdam e arrivo a Panama alle ore 16.25. Trasferimento in hotel nel centro storico della città. Pernottamento.

31 Dicembre: PANAMA

Prima colazione in hotel e partenza alle ore 09.00. Giornata dedicata alla visita guidata della città. La città di Panama, affacciata sulla costa Pacifica del paese, sensuale, frizzante, dinamica, cosmopolita, è la città più moderna dell’America centrale, senza perdere l’anima latina, con i colori e i profumi dei mercati, la salsa che erompe dalle auto e il caotico traffico. Da sempre crocevia di commercio e mix di culture e comunità di ogni provenienza. Fu fondata nel 1519 alla foce del Rio Abajo, in un’ampia baia sul Pacifico, da dove si spostavano i tesori e l’oro delle colonie spagnole dal Pacifico, attraverso il Camino Real, fino ai Caraibi, per essere imbarcati verso la Spagna. Il pirata Henry Morgan non tardò a scoprire la rotta e l’importanza della città, l’attaccò e saccheggiò varie volte fino a quando, nel 1671, la incendiò definitivamente lasciandosi alle spalle solo fumo e rovine. Questo antico sito della Panama originale, oggi sito archeologico chiamato Panama la Vieja, si trova alla periferia dell’attuale città. Dopo la distruzione del 1671 gli spagnoli decisero di spostare la città sul promontorio di San Felipe, difendendola con spesse mura fortificate. Il quartiere storico di San Felipe, oggi conosciuto come il Casco Viejo o Casco Antiguo, insieme a Panama la Vieja, furono dichiarati Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco nel 1997. La bella architettura del Casco Viejo oggi è il risultato di una fusione di architettura coloniale, neoclassica e francese, risultato dell’influenza della colonizzazione spagnola, della corsa all’oro della California e dell’arrivo, nel 1880, della Compagnie Universelle du canal Interocéanique, che aggiunse un tocco parigino e un sapore di New Orleans alla città. Il 1903 segna l’inizio della costruzione del canale e l’era statunitense. Oggi il casco Viejo è il quartiere più vivace e modaiolo di Panama. Inizieremo la visita da Panama la Vieja per poi proseguire con una camminata nel Casco Viejo, lungo piazze, strade e vicoli lastricati su cui si affacciano edifici, chiese e palazzi coloniali. Visita dell’Iglesia de San José, di Plaza Francia, in splendida posizione fronte mare, sulla punta della penisola, dove si affacciano edifici storici che ospitano l’Ambasciata Francese, l’istituto Nazionale della Cultura e il Teatro Anita Villalaz.  A pochi passi, Plaza Bolivar, la piccola ma suggestiva Iglesia San Francesco de Asis e il bel Teatro Nacional. Nelle vicinanze la casa più vecchia del Casco Viejo, Casa Góngora che oggi ospita mostre d’arte.  Di seguito la bella Plaza de la Indipendencia, conosciuta come Plaza de la Catedral, dove si possono osservare meravigliosi palazzi e residenze, tra cui la splendida Catedral Metropolitana e l’importante Palacio Municipal.  Splendido il Palacio Presidencial, conosciuto come il Palacio de las Garzas che conserva meravigliose sale: Salon Amarillo, il più importante del palazzo, Salon Los Tamarindos famoso per i murales di Roberto Lewis rappresentanti la storia e la cultura del paese. Pranzo in un ristorante tipico. Dopo pranzo visiteremo il Centro visitatori delle chiuse di Miraflores, nel Canale di Panama, dove le barche vengono sollevate o abbassate al livello dell’acqua, con un magnifico museo che ripercorre la storia del Canale. Al termine della giornata attraverseremo l’Amador Causeway o Calzada de Amador, con le sue tre isole collegate dalla mano dell’uomo, che offre uno dei panorami più spettacolari della città. Rientro in hotel verso le ore 17.00. Cena libera, pernottamento.

01 Gennaio: PANAMA

Prima colazione in hotel. Giornata libera per poter esplorare la città in completa autonomia o rilassarsi in piscina o in spiaggia. Possibilità di visitare qualche isola vicina. Oppure potremmo visitare la città moderna, magari in bicicletta, con il quartiere di Downtown, il più sicuro ed elegante della città, dove sorgono grattacieli di uffici, banche, hotel di lusso, ristoranti e boutique, nonchè il Distretto Finanziario. Avenida Balboa è il viale principale che si snoda accanto alla costa in un susseguirsi di aree verdi e bellissimi paesaggi. Potremmo passeggiare sul lungomare, chiamato La Cinta Costera, una delle maggiori attrazioni turistiche di Panama e visitare Bellavista, il secondo quartiere più antico della città, dopo il Casco Antiguo, un quartiere affascinante con panorami mozzafiato, piacevoli aree verdi e viali alberati che pullulano di residenze storiche degli anni ’30 e ’40. Pasti liberi, pernotto in hotel.

02 Gennaio: ESCURSIONE NELLA FORESTA E COMUNITA’ EMBERA’

Prima colazione in hotel e partenza alle ore 09.00. Oggi faremo una fra le più emozionanti esperienze, che non deve mancare in un viaggio a Panama: vivremo la foresta ed entreremo in contatto con i suoi abitanti. Visiteremo una delle etnie più interessanti di Panama che vive ancora di antiche tradizioni, gli indios Emberà, un popolo fiero che oggi ha trovato nel turismo un modo per sopravvivere e diffondere la propria cultura.  Gli Emberá sono originari della remota regione del Darién, al confine con la Colombia, ma dai primi anni del 2000, incoraggiati dal governo, hanno iniziato a trasferirsi in varie zone delle foreste che circondano Panama City, per poter vivere in modo tradizionale senza però rinunciare all’istruzione, al servizio sanitario e a molte comodità che possono arrivare dalla città. Vivono in villaggi nelle vicinanze dei fiumi, in case costruite su palafitte con il tetto di paglia, chiamate tambos. Gli uomini sono abili artigiani che fabbricano le piraguas, tipiche canoe ricavate dai tronchi degli alberi, adatte a navigare anche durante la stagione secca, mentre le donne realizzano delle splendide ceste, piatti e maschere ricavate da fibre vegetali e tessute finemente. Famose sono le loro collane, chiamate chaquiras, di perline dai colori vivaci, indossate durante le celebrazioni ufficiali insieme a gioielli tradizionali fatti con monete d’argento antiche. Tutta la popolazione usa ancora il frutto di jagua per dipingersi il corpo con disegni geometrici, che pare sia anche un ottimo repellente e possieda proprietà curative. Arrivati al punto d’incontro con le nostre guide Emberà, proseguiremo l’avventura in barca sul fiume per godere a pieno la foresta e avvistare gli animali. Arriveremo al lago Alajuela, un lago artificiale che contiene il 40% dell’acqua usata per il Canale di Panama, per poi proseguire per il villaggio, dove la comunità Emberà ci mostrerà tradizioni, danze, musica e artigianato. Pranzo tipico al villaggio. Rientro in hotel verso le ore 16.00. Cena libera, pernottamento.

03 Gennaio: ESCURSIONE SULLA COSTA CARAIBICA

Prima colazione in hotel e, alle ore 06.00 trasferimento alla stazione ferroviaria. Partenza in treno, a bordo di antiche carrozze, per Colón. La Ferrovia costeggia il canale, passando per lo storico Corte Culebra e il Lago Gatún, che fornisce l’acqua al canale, e attraversa la lussureggiante vegetazione della zona. Arrivo dopo circa 1 ora a Colón e visita delle nuove Chiuse di Agua Clara dove si potranno vedere le mastodontiche navi che passano a distanza ravvicinata, tanto da poterle toccare, e si potrà osservare l’ingegnoso sistema delle chiuse che, sollevando le navi, permette il passaggio da un bacino all’altro. Siamo sulla costa settentrionale Caraibica di Panama, opposta alla capitale. Visita del Forte di San Lorenzo, un bellissimo sito all’ingresso del fiume Chagres, dove il pirata Morgan iniziò la sua invasione di Panama. Il Forte, circondato da una foresta pluviale tropicale, ha una vista spettacolare sull’oceano. Proseguimento per Portobelo che, nascosta tra il mar dei caraibi e dolci colline, custodisce i resti di un glorioso passato, con case ed edifici coloniali costruiti in legno e adagiati intorno alle rovine del Fuerte di San Fernando e del Castillo di San Jeronimo. Fondata nel 1597, la città di San Felipe di Portobelo, rivestiva un’importanza fondamentale non solo come porto, ma anche per le importanti fiere che ogni anno venivano organizzate e che coincidevano con l’arrivo dei galeoni spagnoli, richiamando mercanti e numerosi pirati. Fu durante la guerra anglo-spagnola, nel 1739, che l’ammiraglio Edward Vernon distrusse la fortezza, e, in onore della vittoria, fece costruire una fattoria a Londra che prese il nome di Portobelo: ancora oggi la strada che porta alla fattoria è la famosa Portobello road. Le fortificazioni caraibiche di Portobelo e San Lorenzo sono entrate a far parte delle liste dei Patrimoni dell’Umanità dell’Unesco nel 1980. Pranzo in ristorante in corso di escursione. Rientro a Panama in serata. Cena libera, pernottamento in hotel.

04 Gennaio:   PANAMA-SAN BLAS

Prima colazione e partenza con 4×4 privati. Lasceremo la costa Pacifica e attraverseremo il paese su una strada di montagna fino al porto di Carti, sul mar dei Caraibi (circa 2 ore e mezzo). Da qui un breve tratto in barca ci condurrà al nostro catamarano dove ci imbarcheremo per una crociera di 4 giorni nell’arcipelago paradisiaco delle San Blas. Inizio della navigazione e pranzo a bordo. Trattamento di all inclusive durante la crociera. L’arcipelago, che comprende circa 378 isole, di cui solo 49 abitate, è ubicato al largo della costa settentrionale panamense e si estende per oltre 200 km fino al confine con la Colombia. Dal 1679 al 1681 William Dampier, esploratore inglese che per primo circumnavigò il globo per ben 3 volte,  concluse il suo primo viaggio in compagnia di corsari e pirati proprio in queste isole che chiamò “The Samballoes”, diventate luogo di raduno dei pirati grazie alla possibilità di nascondersi e di vivere in riservatezza. E’ la terra degli indiani Kuna, che mantengono ancora le loro antiche tradizioni. Prima dell’arrivo degli europei, i Kuna non indossavano abiti e si dipingevano il corpo con disegni variopinti. Incoraggiati dai missionari a vestirsi, copiarono i disegni corporei sugli abiti, sovrapponendo gli strati di tessuto opportunamente ritagliati e cuciti così da creare complicati e coloratissimi disegni. Oggi questa arte si chiama “molas”. Le donne portano anelli d’oro al naso che impediscono alla loro anima di uscire, bracciali e cavigliere in perline creati con una loro segreta manifattura. I Kuna venerano un dio chiamato Erragon che credono sia venuto e morto per loro. Cacciati da Panama durante le invasioni spagnole, si rifugiarono in queste isole disabitate. Il loro capo vive nell’isola di Acuadup, che significa “isola della roccia”. Oggi sono cacciatori e pescatori e su alcune delle isole i bambini possono frequentare la scuola. I Kuna sono l’unico popolo del Centro-America che conserva una tecnica pittografica prima diffusa nelle grandi civiltà precolombiane. Con essa tramandano credenze e miti, rituali religiosi e conoscenza della medicina. Oggi questo tipo di scrittura è ancora praticata e conosciuta solo dai vecchi saggi che la tramandano ai pochi adulti riconosciuti degni di apprendere le pratiche mediche o i canti religiosi tradizionali.

05 Gennaio: SAN BLAS

Intera giornata di navigazione. Esploreremo le isole San Blas e i loro affascinanti abitanti, apprenderemo la loro cultura e le loro tradizioni, assisteremo alle loro danze, sosteremo sulle magnifiche spiagge incorniciate da palme e ci bagneremo nelle acque cristalline, in questa parte di mondo ancora poco esplorata che si sta affacciando con cautela al turismo, con strutture ancora molto spartane ma meravigliosamente mimetizzate nello splendido paesaggio.

06 Gennaio:   SAN BLAS

Intera giornata di navigazione.

07 Gennaio:   SAN BLAS-FIRENZE

Intera giornata di navigazione. Pranzo a bordo. Sbarco alle ore 16.00 e trasferimento in aeroporto. Partenza alle ore 21.20 con volo Air France. Pernottamento a bordo.

08 Gennaio:   FIRENZE

Cambio a Parigi e arrivo a Firenze alle ore 19.30.

QUOTA DI PARTECIPAZIONE

Quota individuale di partecipazione a partire da:

CATEGORIA ZIRCONE                                                      EURO  2.270

CATEGORIA DIAMANTE                                                   EURO  3.040

TASSE AEROPORTUALI                                                    EURO  300

La quota varierà in base al numero di persone

LA QUOTA INCLUDE:

-Volo KLM e  Air France con asse indicate a parte

-5 notti a Panama all’hotel prescelto, con colazione al Central e solo notte al Casa Panamà

-4 notti nel catamarano prescelto (3 notti effettive + intera giornata del 7 Gennaio), con trattamento all inclusive

-3 pranzi

-Tutti i trasferimenti con auto-bus e 4×4 privati, treno e barche

-Tutte le visite come da programma con guida parlante italiano e gli ingressi

-Tassa d’ingresso alle isole San Blas

-Assicurazione medica fino a 10.000 euro (consigliata integrazione)

-Accompagnatore dall’Italia e assistenza in loco

-Cambio 1 EURO = 1,18 USD

LE STRUTTURE PROPOSTE

CATEGORIA ZIRCONE

Casa Panamà – Piccolo e grazioso hotel situato nel centro storico di Panama, il “Casco Viejo”, a ca 500 mt dall’altro hotel del gruppo, l’hotel Central. Ha camere piccole ma accoglienti, una piscina, un ristorante, centro benessere e bel terrazzo a tetto che spesso ospita feste o musica dal vivo. Sistemazione prevista in camere standard con vista interna. Non include la colazione.

Catamarano Valpar 44 – Catamarano Nautitech, 44 piedi del 1995, 4 cabine doppie con bagno privato, ventilatore a pale (non ha aria condizionata), doccia con acqua fredda, non fornisce teli mare. Capitano italiano con 25 anni di esperienza di navigazione sia nel Mediterraneo che ai Caraibi, naviga alle isole San Blas dal 2004. Hostess italiana esperta cuoca di piatti mediterranei e cucina fusion.

CATEGORIA DIAMANTE

Central Hotel – Lussuoso heritage hotel nel centro storico di Panama, il “Casco Viejo”. Ubicato in uno dei palazzi storici che hanno contribuito a far entrare il Casco Viejo fra i Patrimoni dell’Umanità, il Central Hotel, aperto nel 1874, fu il primo hotel del paese e ospitò dirigenti, progettisti e ingegneri durante la costruzione del canale di Panama, nonché il presidente Theodore Roosvelt.  Qui potremo vivere a pieno l’atmosfera della Panama dei primi del 900. Sistemazione prevista in camere premium.

Catamarano Zenith 48 – Catamarano Salina 48 piedi del 2008, 4 cabine doppie con bagno privato e 2 singole con bagno condiviso, aria condizionata e ventilatore a pale, doccia con acqua calda e fredda, fornisce teli mare. Si tratta di uno dei migliori catamarani che navigano alle San Blas. Capitano americano che vive a Panama da molti anni quindi parla anche spagnolo, hostess argentina esperta in cucina di pesce.

RICHIEDI INFORMAZIONI

    *campi obbligatori





    0