Top

Madagascar, tour del sud

ITINERARIO DI VIAGGIO

1°GIORNO: ITALIA-ANTANANARIVO

Partenza dall’aeroporto prescelto per Antananarivo. Pasti e pernottamento a bordo.

2°GIORNO: ANTANANARIVO

Arrivo ad Antananarivo, capitale del Madagascar, incontro con l’assistente e trasferimento in hotel.
La capitale malgascia si presenta come una tipica capitale africana dove però l’architettura dell’epoca coloniale è ancora ben presente tra i palazzi, le strade del centro e soprattutto tra i viottoli tortuosi della Città Alta. Oggi la grande Tana si estende su un territorio abbastanza vasto che racchiude diciotto colline dominanti la città stessa ed i piccoli villaggi tradizionali composti da graziose casette fatte di argilla e paglia. Cena e pernottamento in hotel.

3°GIORNO: ANTANANARIVO-FORT DAUPHIN

Prima colazione e trasferimento in aeroporto. Volo per Fort Dauphin. Trasferimento in hotel. Cena e pernottamento.

4°GIORNO: FORT DAUPHIN-BERENTY

Prima colazione, incontro con la guida e partenza in direzione del Parco di Berenty. La riserva del Berenty sorge a circa 100 km in direzione ovest dalla città di Fort Dauphin e si raggiunge percorrendo una pista di terra rossa, in mezzo a chilometri e chilometri di terreno coltivato a sisal. Voluta dalla famiglia De Haulme nel 1936, la riserva è concepita per proteggere e salvaguardare un tipo di foresta molto fitta e dominata dai tamarindi, dove vegetazione endemica e fauna sono severamente protette. Una passeggiata nella foresta fittissima e lussureggiante permette di avvicinare senza difficoltà diverse specie di lemuri e molte specie di bellissimi uccelli. Nel parco vi sono anche alcune zone di foresta spinosa dove crescono prevalentemente didieracee, aloee ed euforbie; interessante un’escursione serale per poter ammirare lemuri topo notturni, i maki e i lepilemuri dai piedi bianchi.

5°GIORNO: BERENTY-FORT DAUPHIN

Mattinata libera dedicata all’esplorazione a piedi della riserva; pranzo libero e rientro a Fort Dauphin nel tardo pomeriggio. Cena e pernottamento in hotel.
6°GIORNO: BAIA DI LOKARO

Prima colazione in hotel. Giornata dedicata all’escursione alla Baia di Lokaro a bordo di comode barche a motore. Si naviga un tratto del canale che collega il lago interno della cittadina di Fort Dauphin alle acque dell’Oceano Indiano, tra vegetazione lussureggiante e piccoli villaggi di pescatori che vivono lungo gli argini. Passeggiata panoramica sulla baia da dove si ammira uno splendido panorama tra spiagge bianche e piccole insenature. Pranzo pic-nic. Nel pomeriggio rientro in hotel, cena e pernottamento.

7°GIORNO: FORT DAUPHIN-TULEAR-IFATY

Dopo la prima colazione trasferimento in aeroporto e volo per Tulear nota località balneare famosa soprattutto per il suo mercato delle conchiglie. Sistemazione in hotel e tempo per relax balneare. Cena e pernottamento.

8°GIORNO: IFATY-RANOHIRA (Parco Isalo)

Dopo la colazione, incontro con la guida e partenza in 4×4 verso nord: si percorrono circa 200 chilometri attraverso piccoli villaggi nati dopo la scoperta di giacimenti di pietre preziose e zaffiri.Lungo il tragitto si visitano le tipiche tombe Mahafaly, monumenti funerari davvero particolari decorati con corna di zebù e costituiti da grandi totem in legno coloratissimo. Arrivo a Ranohira, sistemazione al lodge, cena e pernotto.

9°GIORNO: PARCO ISALO

Intera giornata dedicata alla visita del Parco Isalo che è considerato uno dei parchi più importanti ed affascinanti del Paese. Magnifiche le sue formazioni rocciose e i grandi canyon attraversati da piccoli corsi d’acqua. All’interno del parco vivono centinaia di specie di piante endemiche tra cui il “piede d’elefante” simile ad un baobab nano, l’aloe dell’Isalo e diversi tipi di lemuri, tra cui il Sifaka di Verreaux, il Catta, il Lemure bruno, il Microcebo Murino. Nascosti tra le rocce si possono scorgere i siti funebri della tribù dei Bara, etnia che usa seppellire i morti in queste grotte naturali considerate sacre e ricche di tabù. Tra i luoghi di maggiore interesse il Canyon des Singes, il Canyon des Rats e la ‘Piscina Naturale’, una piscina rotonda con acqua cristallina alimentata da una cascata, circondata da una foresta rigogliosa.Nel pomeriggio sosta alla ‘Finestra dell’Isalo’ da dove si può ammirare il panorama con le calde sfumature del tramonto. Rientro al lodge, cena e pernottamento.

10°GIORNO: RANOHIRA-FIANARANTSOA

Dopo la prima colazione proseguimento verso Fianarantsoa passando per il piccolo centro di Antaimoro dove viene prodotta la famosa Carta Antaimoro. Visita ad un tipico laboratorio per assistere alle varie fasi della lavorazione della carta, divenuta negli anni una delle più importanti e caratteristiche creazioni dell’artigianato malgascio. Proseguimento attraverso il valico di Ambalavao (a circa 1.100 m di altezza) dal quale si ha una vista splendida sulla vallata ricca di vigneti. Arrivo a Fianarantsoa e sistemazione in hotel. Tempo per visitare il mercatino, dove si possono fare degli acquisti interessanti. Cena e pernottamento in hotel.
11°GIORNO: FIANARANTSOA-RANOMAFANA

Dopo la prima colazione, partenza per la riserva di Ranomafana. Nata nel 1991 in seguito alla scoperta di due particolari specie di lemuri, l’apalemure dorato ed il grande lemure del bambù, che si temeva fosse ormai estinto. Oggi il Parco Nazionale di Ranomafana è un sito protetto che salvaguarda la grande varietà di fauna e flora endemiche presenti al suo interno, cercando di coinvolgere anche gli abitanti dei villaggi vicini rendendoli consapevoli del grande patrimonio naturale di cui dispongono. Con i suoi 416 kmq di estensione la riserva è un vero paradiso per i naturalisti. Si calcola che qui vivano più di 43 specie di mammiferi, 115 di uccelli, 62 di rettili, 98 di anfibi e 115 di farfalle, anche se l’attrazione più importante è costituita dalle 12 specie di lemuri e con un pizzico di fortuna si può riuscire ad avvistare anche l’apalemure dorato ed il grande lemure del bambù, tra le 5 specie di primati a maggior rischio di estinzione. Sistemazione al lodge, cena e pernottamento.

12°GIORNO: RANOMAFANA-ANTSIRABE-ANTANANARIVO

Dopo la prima colazione si prosegue per Ambositra, la città delle rose, famosa per l’arte minuziosa e l’abilità degli artigiani nella lavorazione del legno e della raffia. Proseguimento verso i tipici villaggi dei Betsileo (l’etnia del centro del Madagascar) caratterizzati da pianure coltivate a riso punteggiate di casette rosse. Arrivo ad Antsirabe, situata a ben 1550 metri di altitudine, la più grande città del Madagascar, importante centro economico del paese. Data la sua altitudine nei mesi invernali fa freddo, ma anche in estate le notti sono piuttosto fresche. Nel pomeriggio proseguimento per Antananarivo. Sistemazione in hotel, cena e pernottamento.
13°GIORNO: ANTANANARIVO–ITALIA

Dopo la colazione visita della città con sosta al grande mercato, uno dei mercati all’aperto più grandi del mondo, per gli ultimi acquisti.

Trasferimento in aeroporto e volo di rientro.

Possibilità di fare un soggiorno balneare a Nosy-Be.

14°GIORNO: ITALIA

Arrivo all’aeroporto di partenza.

 

LE ESPERIENZE CHE RACCOMANDIAMO

-Farsi aggredire dai lemuri che saltano fra le braccia se gli si offre da mangiare: sono molto dolci ed è emozionante tenerli in braccio

-Cercare il contatto con i locali che sono molto ospitali e offrono quel poco che hanno

LE STRUTTURE CHE CONSIGLIAMO

Al tempo dell’effettuazione di questo tour, le strutture in Madagascar erano molto spartane e richiedevano un grande spirito di adattamento. Oggi che sto condividendo le mie esperienze di viaggio, a distanza di 30 anni e con il boom turistico che il paese ha avuto, il sistema ricettivo si è molto evoluto offrendo più categorie di sistemazioni, anche se l’interno rimane ancora molto selvaggio e non ci si deve aspettare grande lusso e modernità.

INFORMAZIONI UTILI

DOCUMENTI DI VIAGGIO
Oltre al passaporto con validità minima di 6 mesi dal giorno di arrivo, è necessario il visto individuale di ingresso, che viene rilasciato all’arrivo in aeroporto, dietro pagamento di un importo variabile tra i 15 e i 30 € per persona, valido fino a 30 giorni di permanenza.
VACCINAZIONI
Non è richiesta alcuna vaccinazione. Nelle zone rurali, è consigliata la profilassi antimalarica e l’uso di repellenti per zanzare.
NORME DI IGIENE E SALUTE
Attenzione all’acqua, principale veicolo di malattie intestinali, e a tutto quanto può essere a contatto con acqua non potabile, per esempio ghiaccio, verdura e frutta non sbucciata.
Anche gli sbalzi di temperatura dovuti all’aria condizionata possono provocare problemi: è bene tenere sempre un golfino a portata di mano.
VALUTA
La valuta locale attuale è l’ Ariary. 1 Euro = circa 2.865 Ariary. La vecchia valuta locale, il Franco malgascio, è stato soppresso il 31.12.2004.
FUSO ORARIO
Quando in Italia vige l’ora legale, il Madagascar è 1 ora più avanti. Ora solare, + 2 ore.
TELEFONO
Per telefonare in Italia non è facile: al di fuori delle città principali vi sono difficoltà.
Per telefonare in Madagascar dall’Italia, il prefisso è 00261 seguito dal numero telefonico.
Per telefonare dal Madagascar in Italia: 0039 (prefisso internazionale per l’Italia) seguito dal numero dell’abbonato.
ELETTRICITA’
220/110 volt. In alcuni alberghi le prese di corrente richiedono un adattatore.

RICHIEDI INFORMAZIONI

    *campi obbligatori





    0