Top

Colombia, dai cartelli al caffe

ITINERARIO DI VIAGGIO

1°GIORNO:   ITALIA-BOGOTA

Ritrovo all’aeroporto prescelto e partenza. Arrivo a Bogotà, incontro con la guida locale e trasferimento in hotel.

2°GIORNO:   BOGOTA

Prima colazione in hotel e visita della città. Bogotà, capitale e cuore pulsante della Colombia, posizionata a 2640 mt di altitudine, è una città coinvolgente e vivace, circondata dalle vette andine e pervasa da una moderna atmosfera urbana. Visiteremo il suo centro storico, la Candelaria, con le sue vie acciottolate fiancheggiate da edifici coloniali ben conservati che ospitano musei, ristoranti, bar, chiese e conventi risalenti a tre secoli fa. Visita del museo di Fernando Botero, e del museo dell’oro, il più famoso della città e uno dei più affascinanti del Sud America, che custodisce oltre 55.000 reperti in oro, testimonianza di inestimabile valore di tutte le culture succedutesi in Colombia prima dell’arrivo degli spagnoli. La visita termina al Cerro de Monserrate, simbolo di Bogotà, un santuario su un promontorio a 3152 mt, dal quale si ha una vista mozzafiato sulla città e sulla cordigliera delle Ande. Pranzo incluso in ristorante tipico nel centro storico incluso.

3°GIORNO:   BOGOTA-SANTA MARTA

Prima colazione in hotel e trasferimento in aeroporto per il volo per Santa Marta. Santa Marta è la città più antica del Sud America fondata dagli europei ed ha un piccolo centro storico recentemente riqualificato. Simòn Bolìvar trascorse qui i suoi ultimi giorni di vita nel 1830, nella bella tenuta Quinta de san Pedro Alejandrino, fondata all’inizio del XVII secolo come piantagione di canna da zucchero. Pomeriggio di relax in hotel sul mare con possibilità di visitare Santa Marta.

4°GIORNO:   PARCO NAZIONALE TAYRONA

Prima colazione in hotel. Escursione dell’intera giornata al parco nazionale Tayrona, ca 1 ora di bus dal nostro hotel. Il parco Tayrona è un angolo magico della costa caraibica colombiana, con splendide distese di sabbia dorata orlate di palme sullo sfondo di una fitta foresta pluviale. Alle sue spalle la Sierra Nevada de Santa Marta, la catena montuosa costiera più alta del mondo. Siamo in un luogo di straordinaria bellezza, in un ambiente ancora in parte selvaggio, uno di quei rari posti che riconciliano con il mondo. Giornata dedicata alla visita del parco e al relax balneare: cammineremo per circa 2 ore in andata e altre 2 ore per rientrare, attraverso boschi tropicali che conducono a spiagge di incontaminata bellezza, fra luoghi difficili da dimenticare. Pranzo picnic incluso.

5°GIORNO:   SANTA MARTA-ARACATACA-MOMPOX                           Km 300/4,30 ore

Prima colazione in hotel. Partenza verso l’interno e dopo un paio di ore sosta a Aracataca, città natale dello scrittore premio Nobel Gabriel Garcìa Màrquez e fonte di ispirazione per molte delle sue opere. Visita della casa Museo, fedele riproduzione della casa d’infanzia dello scrittore. Proseguimento per Santa Ana dove attraverseremo in barca il fiume Magdalena per arrivare a Mompox. Al tramonto giro in canoa tradizionale sulla palude de Pijino, dove si può fare il bagno e osservare flora e fauna locali, in una splendida cornice naturale.

6°GIORNO:   MOMPOX-CARTAGENA                                              Km 350/5,30 ore

Prima colazione in hotel e visita di Mompox, gioiello dell’architettura coloniale. Situata in posizione isolata nell’entroterra, sulle sponde del fiume Magdalena, la cittadina fu a lungo dimenticata per rinascere nel XXI secolo, grazie allo spuntare di numerose strutture per il turismo. Mompox è sicuramente una delle città più affascinanti della Colombia, con le facciate fatiscenti dalla lenta decadenza e le chiese colorate, tanto da essere entrata nella lista dei Patrimoni dell’Umanità dell’Unesco. Possibile ispirazione per l’immaginaria città di Macondo del famoso romanzo “Cent’anni di solutine” di Garcìa Marquez, se ne respira a fondo l’atmosfera come in nessun altro posto. Proseguimento per Cartagena con arrivo in serata.

7°GIORNO:   CARTAGENA

Prima colazione in hotel e visita della città. Cartagena de Indias, perla indiscussa della costa caraibica, è una città fiabesca, dall’atmosfera romantica, la cui bellezza è perfettamente conservata all’interno di una cinta muraria di 13 km risalente al periodo coloniale. Dichiarata Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco, la città vecchia è un dedalo di viuzze acciottolate, balconi fioriti di bouganville e imponenti chiese su belle piazze verdeggianti. Romantica di giorno e frizzante di notte, Cartagena affascina talmente tanto che si fa fatica a staccarsi dal suo antico abbraccio. Ricca di storia e di splendida architettura, essa si contende con la brasiliana Ouro Preto e la peruviana Cuzco, il primato di città coloniale più suggestiva e meglio conservata del continente. Pomeriggio libero per godersi la città o rilassarsi sulle sue spiagge.

8°GIORNO:   CARTAGENA-ISOLE DEL ROSARIO-CARTAGENA

Prima colazione in hotel. Giornata in barca alla scoperta delle belle isole dell’arcipelago del Rosario, circondate dalla barriera corallina, dove il colore del mare assume incredibili sfumature tra ceruleo e turchese. Snorkelling, bagni, passeggiate sulla spiaggia e relax.

9°GIORNO:   CARTAGENA-NEIVA-DESERTO DEL TATACOA

Nella primissima mattinata trasferimento in aeroporto e partenza per Neiva, con cambio a Bogotà. Proseguimento per Villavieja, piccola cittadina immersa nel deserto, porta di accesso al Desierto del Tatacoa, un paesaggio sorprendente, fatto di canaloni e di pareti rocciose erose dai venti e scolpite dalle rare piogge, circondato da montagne in ogni direzione. In realtà non si tratta di un vero e proprio deserto, ma di una foresta tropicale secca, uno degli scenari più emozionanti e particolari del paese. Visita del parco: i Laberintos del Cusco, meravigliose rocce rossastre; il punto panoramico di Ventanas (“finestre”), con fantastica veduta sul deserto grigio a cui fanno da sfondo i rilievi della Cordigliera Occidentale; infine Los Hoyos con formazioni rocciose incantevoli oltre a una piscina di acqua naturale sorgiva nella quale è possibile immergersi, continuando a godere del panorama. Passeggiando tra queste rocce avvicinerete enormi e secolari cactus con fiori meravigliosi che formano una foresta pietrificata in cui si muovono insetti stravaganti, piccoli uccelli, qualche cavallo selvaggio, capre, lepri e volpi. Pranzo incluso in corso di visite. Nel primo pomeriggio arrivo in hotel e tempo per relax. Nel tardo pomeriggio possibilità di fare una passeggiata guidata per godersi il fantastico tramonto. Se le condizioni lo permetteranno, alle 18.30 partiremo per la visita dell’Osservatorio Astronomico (25 minuti dall’hotel) per la lezione condotta dall’astronomo Javier Fernando Rua, che mostra il cielo stellato per mezzo di due telescopi e un laser a lunga distanza. Anche con il buio più profondo il deserto vi saprà regalare un panorama unico al mondo. Questa terrazza sul deserto è ormai un punto di riferimento non solo a livello nazionale ma per tutti gli studiosi dell’America Latina che trovano qui le condizioni ottimali per ricerche e osservazioni.

10°GIORNO:  DESERTO DEL TATACOA-SAN AUGUSTIN                       Km 270/5.45 ore

Prima colazione in hotel e proseguimento per San Augustin, percorrendo un dislivello che porta da 400 mt a 1730 mt di altitudine, attraverso un caleidoscopio di ambienti e panorami, fra coltivazioni di riso e di cotone, piantagioni di caffè e frutta e paesaggi da cartolina. Nel pomeriggio visita del Parco Archeologico di San Augustin, esteso su una superficie di 78 ettari fra verdi e rigogliose colline che racchiude oltre 500 statue immerse nella vegetazione alte fino a 7 metri. Non si conosce molto sulle civiltà di S.Augustin poiché scomparvero molti secoli prima dell’arrivo degli europei e non avevano un linguaggio scritto, ma i reperti che ci sono pervenuti sono considerati tra le meraviglie archeologiche più importanti del continente, un luogo mistico immerso in un paesaggio di spettacolare bellezza, oggi annoverato fra i patrimoni dell’Umanità dall’Unesco.

11°GIORNO:  SAN AUGUSTIN

Prima colazione in hotel. Giornata dedicata alla visita della bella regione di Isnos che circonda San Augustin, con altri bei siti archeologici circondati da bellissimi paesaggi, la bella cascata Mortino (alta 170 mt), i campi di canna da zucchero dove assisteremo alla lavorazione, il parco Alto de las Piedras dove si trova una delle statue più famose della zona “il Doble Yo”. Come ultima visita, il sito La Chaquira, le cui rocce scolpite raffigurano numerose divinità. Dalla sua sommità potremo ammirare uno straordinario panorama sulla spettacolare gola del Rio Magdalena.

12°GIORNO:  SAN AUGUSTIN-POPAYAN                                         Km 140/4,30 ore

Prima colazione in hotel e trasferimento a Popayan, fra i bei paesaggi del sud. Chiamata città bianca a causa delle facciate bianco gesso delle sue case, Popayan è seconda solo a Cartagena nella classifica delle città coloniali più belle della Colombia. Fondata nel 1537, divenne il punto di sosta più importante sul percorso da Cartagena a Quito. Il suo clima mite attirò numerose famiglie facoltose che nel corso del XVII secolo costruirono case, scuole, chiese e monasteri.

13°GIORNO:  POPAYAN-SILVIA-ARMENIA (ZONA CAFETERA)                 Km 370/6,30 ore

Prima colazione in hotel. oggi attraverseremo il cuore della regione cafetera, attraverso verdi piantagioni di caffè, banani e alberi da frutto. Sosta a Silvia, pittoresca cittadina di montagna abitata dalla comunità indigena guambia, che conta circa 12.000 persone. I guambianos sono considerati uno dei gruppi etnici più tradizionali della Colombia, che parlano una loro lingua, vestono abiti della loro tradizione e praticano arcaiche tecniche agricole. Ogni martedì, in occasione del mercato settimanale, scendono a Silvia per vendere ortaggi, frutta e artigianato e la cittadina diventa un’esplosione di colori. Gli uomini indossano gonne azzurre con frange rosa e cappello a bombetta, le donne abiti tessuti a mano con collane di perline colorate. Arrivano sui chivas, autobus coloratissimi, e si radunano nella piazza centrale. Bellissima la vista dalla chiesa, a 360 gradi sulla piazza colorata in fermento e sulla campagna. Arrivo in hotel, nella zona di Pereira, nel tardo pomeriggio.

14°GIORNO:  ZONA CAFETERA, VISITA P.N.LOS NEVADOS E SALENTO

Prima colazione in hotel. la zona cafetera, chiamata anche Eje Cafetera, oggi protetta come patrimonio dell’Umanità dall’Unesco, è racchiusa nei dipartimenti di Caldas, Risaralda e Quindio che insieme ne formano il cuore, ed è un paesaggio ricco di coltivazioni e belle tenute tradizionali, le Fincas, dove sosteremo per una visita e una buona degustazione di caffè. Visita del Parco Nazionale Los Nevados, situato lungo una catena di vette vulcaniche innevate, una delle zone più spettacolari delle Ande colombiane. In una zona piena di bei paesaggi, il paesaggio della Valle del Cocora, all’interno del Parco, è decisamente uno dei più straordinari. Si tratta di un ampio fondovalle incorniciato da aguzze montagne, dove svettano, nella foschia delle verdi alture, altissime palme da cera, (la palma più alta del mondo che arriva fino a 60mt), albero nazionale della Colombia, creando un paesaggio dalla bellezza mozzafiato. Visita di Salento, cittadina tradizionale fra le più antiche del Quindio, con belle case tradizionali paisa.

15°GIORNO:  ZONA CAFETERA-BOGOTA

Prima colazione in hotel. Mattinata di relax con possibilità di fare una camminata nella foresta. Nel primo pomeriggio trasferimento in aeroporto e volo su Bogotà. Trasferimento in hotel.

16°GIORNO:  BOGOTA-VILLA DE LEYVA                                          Km 180/3,30 ore

Prima colazione e partenza per Villa de Leyva. Sosta durante il percorso a Zipaquirà per visitare la Catedral de Sal, un luogo di culto sotterraneo scavato nel sale, dichiarato colombian heritage site e ritenuto una delle principali opere architettoniche della Colombia. Nel pomeriggio visita di Villa de Leyva, una delle cittadine coloniali più suggestive del paese, dove il tempo sembra essersi fermato. Dichiarato monumento nazionale nel 1954, il centro abitato è stato preservato intatto, con le sue incantevoli strade acciottolate e muri imbiancati a calce.

17°GIORNO:  VILLA DE LEYVA-BOGOTA                                          Km 180/3,30 ore

Prima colazione in hotel. Visita del sito archeologico El Fosil, un impressionante fossile di cronosauro risalente a 120 milioni di anni fa: l’esemplare più completo di rettile marino preistorico al mondo. Nel pomeriggio visita del Convento Domenicano di Santo Ecce Homo, un’imponente costruzione del 1620 in pietra e adobe, impreziosita da un incantevole cortile, con pavimenti lastricati che imprigionano fossili, spighe e fiori pietrificati e magnifici soffitti lignei. Trasferimento all’aeroporto di Bogotà per volo di reintro.

18°GIORNO:  BOGOTA-ITALIA

Arrivo all’aeroporto di partenza.

 

 

LE ESPERIENZE CHE RACCOMANDIAMO

-Vivere la movida di Cartagena, dall’aperitivo al tramonto sulle mura, ai locali con musica dal vivo dove si ballano i balli caraibici

-Visitare una piantagione di caffè e degustarne le varie produzioni

-Le strade interne sono ancora molto dissestate, ma vale la pena spostarsi via terra perchè i paesaggi sono belli e ancora molto selvaggi

-Da Cartagena visitare in barca le isole del Rosario e le belle spiagge a sud della città

LE STRUTTURE CHE CONSIGLIAMO

(La selezione delle strutture viene fatta al momento dell’effettuazione del viaggio: ci scusiamo per eventuali variazioni nel corso del tempo)

BOGOTA       

Four Season Casa Medina – Bellissimo hotels di lusso in una casa storica in pietre e mattoni, con arredamento di design mixato ad antichità e pezzi di tradizione locale. Si trova nella città moderna, non lontano da zone di shopping e di vita notturna.

La Opera – Grazioso hotel in un palazzo d’epoca nel centro storico di Bogotà con splendide viste sulla città vecchia e la cattedrale, con tipico cortile interno con portici in stile spagnolo-coloniale.

SANTA MARTA

Marriott Playa Dormida – Nuovo hotel di design direttamente sulla spiaggia, con bella piscina vista mare. Le camere sono elegantemente arredate con bei balconi vista mare. Ottimo ristorante interno con terrazzo esterno sul mare.

MOMPOX                

Hostal Dona Manuela – Heritage hotel dichiarato monumento storico, è ospitato in una casa tradizionale del XVII secolo con splendido porticato interno che gira intorno a verdii giardini fioriti. Le camere si trovano sotto il porticato e rispettano lo stile antico della struttura, un po’ buie, ma hanno tutte le comodità richieste.

CARTAGENA            

Ananda Boutique Hotel – Splendido hotel di charme nel centro storico di Cartagena, ospitato in un palazzo storico, con bei balconi in legno nello stile tipico locale. Elementi di design si alternano a elementi tradizionali in una fusione che crea eleganza e armonia. Bel terrazzo a tetto panoramico con piscina e affascinanti angoli dove consumare aperitivi o pasti veloci. Ottima la prima colazione servita à la carte.

TATACOA DESERT     

Bhetel Bioluxury Inn– Collocato nel centro del deserto del Tatacoa, è un resort molto inusuale costruito al 100% con materiali ecosostenibili, con energia solare e acqua di sorgente, direttamente sotto milioni di stelle! Le camere sono di diverse tipologie, dai letto-gazebo nella piscina dove si può pernottare per avere una bella visuale delle stelle, con servizi in comune, a camere a forma di uovo, a quelle nel corpo centrale, le più tradizionali. Il mio consiglio è di pernottare assolutamente nelle Eco Cave rooms, che sono le più costose ma valgono assolutamente la pena. Le Eco cave sono distaccate dal corpo centrale per non avere inquinamento luminoso, ma hanno a disposizione le auto elettriche per raggiungere tutti i punti del resort. Sono una sorta di capanne fatte con foglie e legno locale con letti a baldacchino e meravigliosi bagni e docce aperti con fantastica vista sul deserto e sulle stelle, e splendidi terrazzi panoramici. Il resort ha 2 piscine panoramiche sule deserto e svariati ristoranti che servono ottimi piatti locali in meravigliosi scenari.

SAN AUGUSTIN       

Akawanga – Hotel stile fazenda, tipico della zona cafetera, con terrazzi in bamboo, immerso in un enorme giardino verde con molte piante e fiori e vista panoramica sulla foresta. La struttura è semplice ma molto graziosa, con decorazioni e amuleti che richiamano la tradizione locale e non solo e include anche una graziosa chiesetta. Buon ristorante che serve pietanze locali.

POPAYAN                

La Plazuela – Hotel nel centro della cittadina, ospitato in un edificio storico, con cortile interno e camere semplici ma confortevoli, anche se un po’ buie. Grazioso ristornate-osteria ce serve piatti della tradizione locale.

PEREIRA                 

Bio Habitat – Magnifica struttura di design che sembra volare sulla foresta e sulle piantagioni di caffè. Ha camere-palafitte nel mezzo alla foresta, camere nel corpo centrale e magnifiche suites sospese sul magnifico panorama, con parete frontale completamente in vetro che può essere aperta totalmente per creare un ambiente all’aria aperta. Idem per gli splendidi bagni di design che hanno la possibilità di avere wc e doccia aperti verso la vallata, per una meravigliosa vista in ogni punto della camera si decida di stare! Ottimo ristorante con cucina di alto livello e buona scelta di vini, piscina e bar panoramici dove si possono prendere ottimi aperitivi riscaldati da fuochi accesi in moderni bracieri esterni.

VILLA DE LEYVA       

Campanario de la Villa – Nuovo e incantevole hotel costruito in stile coloniale, con camere semplici ma confortevoli e un buon ristorante. L’hotel si trova in pieno centro storico.

INFORMAZIONI UTILI

DOCUMENTI DI VIAGGIO

Per i cittadini italiani è necessario essere in possesso di un passaporto valido per almeno sei mesi.

FUSO ORARIO

La differenza oraria è di -6 ore rispetto all’ora solare in Italia, di -7 ore con ora legale.

ELETTRICITA’

Il voltaggio è di 110 volts. È necessario un adattatore di tipo americano a lamelle piatte.

VALUTA

L’unità monetaria in corso è il Peso colombiano.

CLIMA

Essendo in una zona di bassa latitudine ha un clima tropicale che non causa grandi variazioni stagionale anche nelle zone di altura. E’ possibile dividere il clima colombiano in quattro zone:

  • una calda, con altitudine inferiore a 1.000, con temperature superiori a 24°C
  • una temperata, con altitudine tra i 1.000 e 2.000, con temperature oscillanti tra 17°C e 24°C
  • una fredda, con altitudine tra i 2.000 e 3.000, con temperature oscillanti tra 12°C e 17°C
  • una desertica, in cima alle montagne con più di 3.000, con temperature inferiori ai 12°C

Il regime pluviometrico definisce due periodi secchi, dicembre/febbraio e luglio/settembre; due periodi di piogge, maggio/giugno e ottobre/novembre.

LINGUA

La lingua ufficiale è lo spagnolo, ma l’inglese è molto diffuso negli alberghi e nel settore turistico

SHOPPING

Tra gli oggetti più caratteristici della Colombia, cesti in vimini, terrecotte dipinte a mano, ed i famosi “ruanas”, i tipici ponchos colombiani. Importante ricordare che la Colombia offre gli smeraldi più belli del mondo, oltre a gioielli in oro e argento che riproducono antichi monili di civiltà precolombiane. Non dimenticate di acquistare il caffè, considerato il migliore del mondo.

VACCINAZIONI

La situazione sanitaria colombiana non è diversa da quella dei suoi paesi vicini; è difficile nelle zone amazzoniche, come pure nelle regioni ad est della cordigliera andina e costa del Pacifico, con la presenza di malaria, dengue e febbre gialla. Sono inoltre molto diffuse varie forme di infezioni intestinali, che si contraggono attraverso l’assunzione di acqua corrente. Si suggerisce di bere solo acqua minerale e bibite sigillate, senza aggiungere ghiaccio. Evitare di mangiare carne, pesce e verdura cruda; come pure, è consigliabile sbucciare sempre la frutta. Non sono comunque richieste vaccinazioni obbligatorie.

TASSE

In partenza dalla Colombia per voli internazionali usd 30 circa per persona dall’aeroporto di Bogotà e usd 42 dall’eroporto di Cartagena.

RELIGIONE

Prevalentemente cattolica

RICHIEDI INFORMAZIONI

    *campi obbligatori





    0