Top

Zanzibar, l’isola delle spezie

LA NOSTRA ESPERIENZA A ZANZIBAR

STONE TOWN– La capitale di Zanzibar, dichiarata dall’Unesco  patrimonio universale, molto caotica, affollata, ricca di mercati di spezie o di prodotti provenienti dalla pesca . L’architettura locale fonde influenze arabe, indiane , europee e africane. Molte sono le attrattive della città, tra le più importanti vi sono : la moschea di Malindi, il Palazzo del Sultano, El Sultano, il palazzo delle meraviglie e la Cattedrale di San Giuseppe. La casa di Freddy Mercury , dove visse insieme alla famiglia i primi anni di vita , si trova proprio a Stone Town, e dopo la trasformazione iniziale in un hotel adesso è divenuta il Freddy Mercury Museum.

BUTTERFLY CENTER– Ad un oretta di auto da Stone Town si trova questo centro completamente dedicato alle farfalle, con molteplici specie viventi al suo interno da poter ammirare .

MASINGINI E JOZANI FOREST – entrambe sono foreste che ospitano diverse specie di uccelli , come il colibrì rosso ,  babbuini e scimmie . La differenzia tra le due è la distanza da la capitale , la prima circa 20 minuti di auto la seconda 60.

PRISON ISLAND – questa isola un tempo era il luogo  dove venivano imprigionati gli schiavi ribelli, ancora oggi si possono visitare le prigioni , ma non è questo il motivo principale per cui si viene sull’isola, bensì per il bellissimi fondali e perché è divenuta casa di una colonia di centenarie tartarughe giganti che ormai fanno da padrone.

NUNGWI e KENDWA– Nungwi è un piccolo e pittoresco paese che si trova nella parte nord dell’isola, in parte costruito su palafitte a ridosso della spiaggia, ricco di piccoli bed and breakfast, appartamenti per turisti, ristoranti e locali sulla spiaggia nei quali ruotano le feste serali. La spiaggia di Nungwi è una delle più belle di Zanzibar, con sabbia bianchissima e mare cristallino, che prosegue fino all’elegante Kendwa, in un susseguirsi di resorts di lusso e villaggi turistici. In questo tratto di costa è possibile fare il bagno tutto il giorno in quanto il fenomeno della bassa marea è impercettibile. Questa è una delle aree più richieste, per la bellissima spiaggia e la divertente movida: qui si può scegliere di divertirsi o di stare in completo relax. 

KIWENGWA– Si trova sulla costa orientale dell’isola ed è la prima spiaggia dove si è sviluppato il turismo e dove sono nati i primi villaggi, molto conosciuta sul mercato italiano. Qui Il movimento delle maree regala un paesaggio in continuo mutamento consentendo di camminare per lunghi tratti verso la barriera corallina per ammirare conchiglie e piccoli coralli rilasciati dal mare, ma durante la bassa marea è quasi impossibile potersi bagnare.

UROA– Nella costa est dell’isola, poco sotto a Kiwengwa si trova questa spiaggia, con meno concentrazione alberghiera rispetto a Kiwengwa, ma con un arenile altrettanto ampio che permette bellissime passeggiate anche durante la bassa marea,( consigliate le scarpette ). In questo tratto di costa si può assaporare la tipica vita zanzibarina, in quanto si tratta di una località abitata da pescatori e famiglie locali.

LE ESPERIENZE CHE RACCOMANDIAMO

-Esplorare l’entroterra dell’isola con escursioni organizzate

-Uscita in mare con le tipiche imbarcazioni chiamate dhow

-Cenare in uno dei ristorantini di Nungwi e partecipare ad alcune delle sue serate danzanti

 LE STRUTTURE CHE CONSIGLIAMO

(La selezione delle strutture viene fatta al momento dell’effettuazione del viaggio: ci scusiamo per eventuali variazioni nel corso del tempo)

Zuri – Lussuoso hotel dall’arredamento innovativo situato a Kendwa, vicino alla movimentata Nungwi, una delle zone più belle e più richieste di Zanzibar poichè le maree non sono così profonde come nel resto dell’isola e il mare può essere goduto a pieno durante l’intera giornata. Il resort si trova su una bellissima parte dell’enorme spiaggia di Kendwa, ma immerso in una vegetazione rigogliosa che nasconde l’intero complesso rendendolo parte del paesaggio. Le sue eleganti ville in legno disposte sulla collinetta che si erge dalla spiaggia privata, sono dotate di tecnologie all’avanguardia, hanno uno splendido bagno con doccia interna e esterna e bellissimi balconi nel verde affacciati sul mare, con colorate amache dove potersi rilassare. Il suo coreografico ma intimo ristorante ha servizio à la carte con ottima cucina di alto livello e il bar sulla spiaggia prepara ottimi cocktails e pranzi veloci. Ottima la sua spa e molto particolari e arredati con gusto gli spazi relax sparsi in tutto il resort.

Gemma dell’Est – Il Gemma dell’Est è forse il primo hotel di lusso costruito a Zanzbar e senz’altro uno dei primi resorts di Kendwa ma tutt’oggi mantiene il suo elevato standard nonostante la grande concorrenza che gli è stata costruita intorno. I suo giardini sono curatissimi e incorniciano la bella e grande piscina che confina con la bella spiaggia privata. Le camere sono state recentemente ristrutturate e mantengono l’elegante classicità. Il resort offre il trattamento all inclusive con cucina di alto livello e uno splendido buffet al ristorante principale sopraelevato rispetto alla spiaggia. Ottimo il centro benessere. Ma l’hotel rimane famoso a Kendwa e Nungwi soprattutto per il suo ottimo ristorante à la carte in stile molto africano a palafitta sul mare, dove si possono gustare anche ottimi aperitivi al tramonto.

Bravo Kiwenga -Il villaggio è situato a 40 minuti dalla città di Stone Town, sulla costa orientale dell’isola, a circa 43 km dall’aeroporto. Il trasferimento da e per l’aeroporto dura circa 50 minuti, sorge sulla più bella costa dell’isola: un litorale di sabbia bianca lunga 8 km e largo (a seconda della marea) da 20 a 200 metri.Il Bravo Kiwengwa è strutturato in blocchi che ospitano le camere all’interno di un immenso e curatissimo giardino tropicale di fiori colorati che, dalla sommità di un lieve pendio, scende fino alla spiaggia. La formula Tutto Incluso prevede pensione completa nel ristorante principale a buffet e griglia “Ngalawa”, con presenza di cuochi di scuola italiana, sinonimo di fantasia e qualità in cucina. Bevande incluse ai pasti: soft drink, acqua minerale naturale, birra e vino locali serviti in bicchiere.

Sandies Baobab- Il Sandies Baobab è un resort conosciuto per essere posizionato sulla spiaggia più richiesta, quella di Nungwi, dove il fenomeno delle maree è meno sentito e non condiziona la possibilità di godersi il mare tutto il giorno. Ha riaperto dopo un’attenta ristrutturazione, in un mix tra il più originale stile Swahili e l’inconfondibile gusto italiano, che dà luogo ad un’atmosfera contemporanea ma allo stesso tempo calda, romantica ed accogliente, che lo ha già reso uno dei resort più amati dell’isola. La formula All Inclusive propone, presso il ristorante principale The Beach Gallery, un ampio buffet per colazione, pranzo e cena, con il meglio della cucina di ispirazione italiana, mediterranea, zanzibarina ed internazionale. Soft drink, succhi, vino della casa, birre locali, caffè e tè sono serviti durante i pasti e tutto il giorno presso il Pool Bar lato piscina, oltre a selezionati cocktail e liquori dall’aperitivo (dalle 18:00) fino alla mezzanotte.

INFORMAZIONI UTILI

DOCUMENTI DI VIAGGIO 

Passaporto necessario con validità residua di 6 mesi al momento dell’ingresso nel Paese. Visto di ingresso necessario, sia per motivi turistici che per affari. A partire dal Novembre 2019, la richiesta del visto deve essere fatta on line accedendo al sito web  del “Tanzania Service Immigration Department”, oppure si può fare la richiesta all’arrivo in aeroporto in Tanzania al costo di 50 dollari/50 euro a persona.

FUSO ORARIO

+2h rispetto all’Italia; +1h quando in Italia vige l’ora legale

LINGUA

kiswahili e inglese

CLIMA

Il clima a Zanzibar è mite  tutto l’anno , tuttavia i mesi migliori per visitare l’isola sono da Dicembre a Marzo, in quanto la stagione è piu secca, mentre tra Marzo e Maggio c’è la maggiore concentrazione di piogge, i nostri mesi estivi invece hanno un clima molto gradevole .

VALUTA 

Lo scellino  è la valuta della Tanzania, anche se il dollaro statunitense è ampiamente accettato.

TASSE AEROPORTUALI

Tassa in uscita dal paese di 50 dollari/50 euro direttamente in aeroporto per chi parte con voli charter, mentre i voli di linea al momento la includono nel biglietto, ma la situazione è in continua variazione quindi informarsi bene al momento della partenza.

RICHIEDI INFORMAZIONI

    *campi obbligatori





    0