Top

Sunshine Florida

ITINERARIO DI VIAGGIO

1°GIORNO: ITALIA-ORLANDO

Partenza dall’aeroporto prescelto. Arrivo a Orlando e ritiro delle auto a noleggio. Trasferimento in hotel, pernottamento.

2°GIORNO: ORLANDO

Intera giornata dedicata alla visita degli Universal Studios, dove si potranno visitare i set di molti film famosi e numerose attrazioni hollywoodiane. Rientro in hotel in serata, cena e pernottamento

3°GIORNO: ORLANDO

Intera giornata dedicata alla visita di Disneyworld che si divide in diverse sezioni:  Epcot centre, con attrazioni dedicate alla celebrazione della realizzazione umana, della tecnologia, dell’innovazione e della cultura internazionale, ed è spesso definito come una “Esposizione Mondiale Permanente”; Magic Kingdom, il parco classico fantasioso della Disney uguale a quello di Los Angeles e Parigi; World Showcase, una ricostruzione a grandezza naturale dei monumenti principali dei vari paesi del mondo, quindi potremo visitare il Marocco, la Cina, il Giappone, l’Europa e molto altro. Rientro in hotel in serata, pernottamento.

4°GIORNO: ORLANDO-CYPRESS GARDENS-TAMPA                                           Km 265

Al mattino partenza per Tampa con sosta ai Cypress Gardens, un complesso di laghi e magnifici giardini botanici famoso come “Capitale mondiale dello sci nautico” perché è stato la sede di molti dei primati storici di questo sport e vi sono stati battuti oltre 50 record mondiali. Assisteremo a coreografici spettacoli di sci acrobatico. Proseguimento per Tampa, graziosa città con una bella baia sul Golfo del Messico. Sistemazione in hotel, pernottamento.

5°GIORNO: PINELLAS COUNTY

Giornata dedicata alla visita della Pinellas County, una penisola con quasi 588 miglia di costa che si estende nella baia di Tampa. Ci sono 35 miglia di spiagge sabbiose su 11 isole. Visita di Tarpon Springs che ha un incantevole centro elencato nel National Register of Historic Places, con belle strade di mattoni, gallerie d’arte, negozi di antiquariato e belle boutiques ospitate in edifici risalenti alla fine del 1800. Visita delle spiagge con possibilità di balneazione e di St. Petersburg. Pernottamento in hotel a Tampa.

6°GIORNO: TAMPA-FORT MEYERS                                                                       Km 200

Oggi percorreremo la costa del Golfo del Messico verso Fort Meyers, dove faremo svariate soste per visite. Arrivo a Fort Meyers in tarda mattinata. Soprannominata “City of Palms” per il McGregor Boulevard, un bellissimo viale che è un tripudio di palme reali, Fort Meyers ha un bel centro colorato e belle case stile georgiano. Visita delle residenze di Edison e Ford, due grandi uomini, industriali ma soprattutto talenti che hanno lasciato un segno nella storia. Parliamo di Thomas Edison ed Henry Ford. Di Edison ricordiamo l’invenzione della lampadina elettrica, del fonografo e delle scoperte che favorirono il successivo sviluppo del telefono da parte di Meucci e Bell, mentre di Ford ricordiamo l’impegno nell’industria automobilistica per rendere i veicoli accessibili alla classe media, cosa che ha dato una svolta alle abitudini di vita e ha cambiato l’aspetto delle città. Si tratta della Seminole Lodge, costruita nel 1886, con una bella libreria e una piscina e della The Mangoes, costruita nel 1915, con il portico rivolto verso il fiume Caloosahatchee. Nella proprietà ci sono un museo con display di invenzioni e manufatti più un laboratorio in cui Edison ha operato dal 1928 al 1936 insieme al suo staff. Gli edifici sono circondati da giardini rigogliosi con imponenti baniani, eucalipti, bamboo, palme reali e alberi dai frutti tropicali. Sistemazione in hotel, pernottamento.

7°GIORNO: FORT MEYERS-PALM BEACH-FORT LAUDERDALE-MIAMI             Km 330

Visita di Palm Beach, luogo di villeggiatura di miliardari con boutiques di alta moda, gioiellerie dai valori inestimabili e una bella spiaggia. Sosta a Fort Lauderdale, graziosa cittadina portuale con romantici canali e arrivo a Miami in serata. Sistemazione in hotel, pernottamento.

8°GIORNO: MIAMI

Giornata dedicata alla visita di Miami. Visita di Villa Vizcaya, edificata fra il 1914 ed il 1916, una proprietà di circa 8 ettari, con giardini e laghi, considerata un’espressione dell’ American Renaissance, il cui gusto fa riferimento al rinascimento veneto e al barocco. La villa ha molta somiglianza con la seicentesca Villa Rezzonico di Bassano del Grappa. La sua particolarità è il perfetto adattamento della tradizione culturale europea con il paesaggio subtropicale di Miami. Infatti per la costruzione della villa furono impiegati sia i marmi provenienti dall’Europa sia la pietra locale. Visita del simpatico quartiere cubano e di South Beach, con i suoi bei palazzi art decò e un’enorme spiaggia dove rilassarsi o passeggiare o esercitarsi nella famosa palestra all’aperto. Miami è la città della movida, con locali di tendenza e ottimi ristoranti. Pernottamento in hotel.

9°GIORNO: EVERGLADE NATIONAL PARK          

Intera giornata di visita alle paludi dell’Everglade National Park dove ci si sposta con gli airboat. Visita degli allevamenti di alligatori e dei villaggi sulla palude dei nativi che si rifugiarono qui dopo l’invasione degli Spagnoli. La palude è habitat di molti uccelli. Rientro a Miami in serata, pernottamento.

10°GIORNO: MIAMI-KEY WEST                                                                               Km 270

Partenza presto al mattino per Key West, l’isola più meridionale dell’arcipelago delle Keys, che si raggiunge tramite una serie di lunghissimi ponti sull’Oceano. Key West è un’isoletta dallo stile caraibico, con belle case in legno dotate di grandi loggiati con sedie a dondolo, una movida vagamente new age e bellissime spiagge caraibiche. Hemingway adorava questo posto dove passava molto tempo e la sua antica casa oggi si può visitare come museo. Sistemazione in hotel, pernottamento.

11°GIORNO: KEY WEST

Giornata dedicata alla visita dell’isola, allo shopping e al relax balneare.

12°GIORNO: KEY WEST

Giornata a disposizione per relax balneare.

13°GIORNO: KEY WEST-AEROPORTO MIAMI-ITALIA                                          Km 260

Rientro a Miami e rilascio delle auto in aeroporto. Volo di rientro.

14°GIORNO: ITALIA

Arrivo all’aeroporto di partenza.

LE ESPERIENZE CHE RACCOMANDIAMO

-Dedicare del tempo ai parchi di Orlando che sono grandiosi

-Godersi le spiagge del Golfo del Messico

-Curiosare fra le vetrine milionarie di Palm Beach

-Vivere la magnifica movida di Miami

-Soggiornare a Key West dove si dimenticano i problemi!

LE STRUTTURE CHE CONSIGLIAMO

Al tempo dell’effettuazione di questo tour avevo scelto strutture semplici maggiormente appartenenti a catene di categorie modeste ma puliti e sicuri. Oggi che sto condividendo le mie esperienze di viaggio, a distanza quasi 30 anni, molti di quegli hotels probabilmente non esisteranno più o saranno cambiati, quindi non sto a menzionarli. Gli Stati Uniti hanno strutture ricettive di ogni categoria e il servizio e la pulizia hanno ovunque un buon livello, quindi anche la scelta delle categorie più economiche difficilmente può risultare sbagliata. A Miami consiglio di rimanere nel quartiere di South Beach, dove si trovano magnifici hotels in prima linea sula bella spiaggia, come il Delano, o categorie più semplici nel quartiere Art Decò

INFORMAZIONI UTILI

DOCUMENTI DI VIAGGIO

Per i cittadini Italiani occorre il passaporto in corso di validità E’ inoltre richiesta la registrazione sul sito ESTA. Quando la domanda è approvata ha validità due anni.

VACCINAZIONI

Non occorrono vaccinazioni obbligatorie.

FUSO ORARIO

Gli Stati Uniti sono divisi in quattro differenti fasce orarie, ad esclusione di Hawai e Alaska, che hanno 2 ore in meno rispetto al Pacific Time.

Pacific Time (es. Los Angeles 9 ore ine meno); Mountain Time ( es. Denver 8 ore in meno); Central Time (es. Chicago 7 ore in meno); Eastern Time (es. New York 6 ore in meno). La fascia che interessa questo itinerario è la Eastern Time.

ELETTRICITA’

La corrente negli Usa è alternata a 120/v60 Hertz, per cui è necessario l’utilizzo di un adattatore con due lamelle piatte parallele.

VALUTA

La valuta corrente è il Dollaro Americano

CLIMA

Gli Stati Uniti d’America sono uno dei paesi più vasti al mondo per cui il paese è interessato da numerosi microclimi con caratteristiche decisamente differenti tra loro. Potremmo dividere il territorio americano in nove diversi microclimi, fra i quali quello che interessa questo itinerario è l’area  sud orientale, interessata da un clima umido sub tropicale. Florida, Lousiana, Mississipi sono sicuramente più calde durante tutto l’anno, con estati afose e molto piovose. In queste aree non sono rare tempeste tropicali, soprattutto tra settembre e novembre. Nelle zone più a nord il clima è molto più rigido in inverno; gli stati centrali possono essere interessati da tornado, più frequentemente in tarda primavera.

MANCE

Le mance negli Stati Uniti sono obbligatorie: ai camerieri  il 15/20 % del conto, ai tassisti il 10/15 %, 2$ a valigia ai facchini.

 

RICHIEDI INFORMAZIONI

    *campi obbligatori





    0