Top

Fuerteventura, l’isola del surf

LA NOSTRA ESPERIENZA A FUERTEVENTURA

Fuerteventura fa parte delle isole vulcaniche delle Canarie e custodisce al suo interno 87 vulcani fra cui nessuno attivo. Il suo meraviglioso paesaggio desertico è incorniciato da dolci montagne rocciose e interrotto, nell’interno, da oasi ricche di palme, bellissime piante grasse, fichi d’india e piantagioni di agave. L’isola è conosciuta per gli sports da vento a causa del costante vento che batte le sue coste rendendole adatte a windsurf, surf, kite surf ecc. La spiaggia di Sotavento ospita gare di fama internazionale. Le sue magnifiche spiagge e il mare cristallino la rendono però adatta anche a soggiorni balneari e chi non ama il vento può cambiare le spiagge in base alle correnti che si alternano lasciando sempre delle zone riparate.

La visita dell’isola potrebbe dividersi in tre parti:

IL SUD – Giornata dedicata alla penisola di Jandìa, la punta meridionale, dove si trova una delle spiagge più selvagge, incontaminate e affascinanti delle Canarie, Playa de Cofete, incastonata fra scure montagne rocciose e un mare tempestoso da cui si sprigiona una foschia che avvolge il luogo in un’atmosfera di piacevole fascino misterioso. Morro Jable è il principale centro turistico del sud, ricco di grandi alberghi, ristoranti e centri commerciali, con una lunga spiaggia bianca e mare cristallino. La punta della penisola è dominata dall’affascinante faro di Jandìa, che vigila sul piccolo e isolato centro di Puerto de La Cruz. Jandìa è il punto meno ventoso dell’isola, per questo ospita il maggior numero di grandi resorts all inclusive, frequentati per la maggior parte da tedeschi. La penisola termina verso nord con la meravigliosa Playa de Sotavento, una lunga spiaggia bianchissima che si protrae verso il mare formando lingue di sabbia e isolotti che offrono un paesaggio caraibico di grande effetto. La spiaggia prosegue con Playa Esmeralda e Costa Calma: questo tratto di mare si trova nell’area più ventosa di tutta l’isola, ma con il mare più calmo e facilmente balneabile.

L’INTERNO – L’interno di Fuerteventura è una delle sorprese più inaspettate dell’isola: fra paesaggi desertici mozzafiato e verdi oasi, si visitano le case tipiche, bianche con mura in pietra e grandi giardini di fichi d’india da dove le famiglie ricavano liquori e marmellate, circondati da muretti a secco; piantagioni di agave da dove si ricavano i prodotti tipici dell’isola a base di aloe; vecchi mulini a vento; piccole fincas; allevamenti di capre; giardini con enormi cactus e alberi di piante grasse; cittadine storiche con bianche chiesette dai campanili pittoreschi e soffitti in legno. Un paesaggio inaspettato, a tratti quasi più latino americano che europeo, molto piacevole e rilassante, dove si entra nella cultura e nella vita vera degli abitanti di Fuerteventura. La visita dell’interno deve includere Ajuy, pittoresco e colorato paese di pescatori che si affaccia su una baia di sabbia nera chiusa da magnifiche scogliere a picco sul mare. Una piacevole passeggiata sulla scogliera porta a suggestive grotte dove le onde dell’Oceano si infrangono rumorosamente donando al paesaggio un aspetto selvaggio e tempestoso.

IL NORD – Nella parte settentrionale dell’isola si trova il magnifico Parco Naturale delle Dune di Corralejo, dove dune di sabbia chiara arrivano fino al mare formando chilometri di meravigliose spiagge bianche bagnate da un mare limpido dalle variegate sfumature di turchese. Il parco termina con la piccola cittadina di Corralejo, il principale centro turistico del nord e fulcro della movida dell’isola, ricco di negozi, piccoli centri commerciali, piccoli hotels e boutique hotels e complessi di appartamenti residenziali e turistici. La zona di Corralejo è frequentata maggiormente da italiani. La costa opposta di Corralejo ospita il faro del Tostòn e il piccolo centro di El Cotillo, pittoresco e ricco di ristorantini e bar, circondato da magnifiche spiagge bianche con mare cristallino.

LE ESPERIENZE CHE RACCOMANDIAMO

-Visitare l’interno dell’isola fra paesaggi desertici, oasi e piccoli paesi tipici

-Passeggiare lungo la magnifica spiaggia del Parco delle Dune di Corralejo, fra deserto e mare

-Visitare la spiaggia di Cofete immersa in un paesaggio surreale dove si sente solo il rumore delle onde

LE STRUTTURE CHE CONSIGLIAMO

(La selezione delle strutture viene fatta al momento dell’effettuazione del viaggio: ci scusiamo per eventuali variazioni nel corso del tempo)                

Riu Palace Tres Islas – Le dune di sabbia, l’oceano, il sole: una vacanza a due passi dal mare, direttamente sulle dune di Corralejo! L’hotel si trova nella migliore posizione in assoluto di tutta l’isola, quasi da sembrare abusiva, sulle dune sabbiose del Parco Naturale di Corralejo, a circa 3 km dal centro e 35 dall’aeroporto. Si tratta di uno dei primi hotels di Corralejo, costruito negli anni ’60 quando ancora le dune non erano parco naturale e per questo ha avuto i permessi insieme al vicino Riu Oliva Beach di categoria inferiore. La struttura ha uno stile classico un po’ retrò visto che non riesce ad ottenere i permessi per ristrutturare, ma è mantenuta in modo egregio e alla fine è un pezzo di storia di Fuerteventura piacevole da vivere e la posizione compensa ogni mancanza di modernità. Dispone di 3 piscine di cui una per bambini, lettini e ombrelloni gratuiti solo in piscina e teli mare.  372 camere arredate in stile classico, con balcone affacciato sul mare o sulle dune. Ristorante con servizio a buffet, show cooking con prodotti integrali e piatti vegetariani. Bar sul terrazzo e in piscina. Centro benessere con piscina dedicata, palestra, sauna, idromassaggio esterno.

H10 Ocean Dreams – Il resort, dedicato alla sola clientela adulta, è stato inaugurato nel 2016 e sorge nel cuore vivo e pulsante del paese di Corralejo, in un’oasi di pace e relax a ca 300 mt dalla spiaggia più vicina, 40 km dall’aeroporto. Dispone di una grande piscina di acqua salata con getti d’acqua (climatizzata tutto l’anno), lettini idromassaggio e zona per il nuoto controcorrente. Lettini e ombrelloni gratuiti in piscina, teli mare. 94 camere elegantemente arredate suddivise in camere doppie standard e junior suite, leggermente più spaziose, con area lounge TV aggiuntiva nella zona soggiorno. Ristorante principale Citrus a buffet per la prima colazione e con servizio al tavolo per la cena, dispone di una gradevole terrazza esterna. Uno snack bar presso la piscina e un lobby bar con un’area lounge dove, la sera, è possibile ascoltare musica dal vivo. Palestra, centro benessere Despacio Thalasso con trattamenti per il corpo e per la mente come massaggi, sauna, jacuzzi e bagno turco. Per gli ospiti in junior suite entrata alla SPA gratuita.

INFORMAZIONI UTILI

DOCUMENTI DI VIAGGIO

Passaporto o carta identità valida per l’espatrio.

CLIMA

Le isole Canarie hanno un clima primaverile durante l’inverno e caldo in estate ma sempre molto ventilato. Fuerteventura è l’isola più ventosa delle Canarie quindi nelle giornate nuvolose l’aria potrebbe essere fresca anche in estate. I mesi più ventosi sono Luglio e Agosto ma sono anche i mesi più caldi.

LINGUA

Lo spagnolo è la lingua ufficiale ma l’italiano è parlato quasi ovunque, soprattutto a Corralejo che è la località più frequentata dagli italiani.

RELIGIONE

La maggioranza degli spagnoli è cattolica.

FUSO ORARIO

Le isole Canarie hanno un’ora in meno rispetto all’Italia.

VALUTA

In Spagna è in vigore l’Euro.

TELEFONO

Prefisso per l’Italia: 0039
Prefisso dall’Italia: 0034 (togliere lo 0 dopo il prefisso internazionale)

 

0